Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori
della Provincia di Gorizia

Logo Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori della provinvia di Gorizia
Via Staranzano, 23
34077 Ronchi dei Legionari (GO)
C.F. 80000960312
foto di Karlo Ferletic
Unione Europea

Realizzazione finanziata ai sensi del Reg.(CE) n.1234/2007 Programma 2013/2014

Logo FAI
Segnala un malfunzionamento Come utilizzare i Feed RSS Feed RSS Scrivi email al Consorzio
Calendario eventi
« »
DomLun Mar MerGioVen Sab
Visualizza i dettagli degli eventi in calendario cliccando sulle date evidenziate in azzurro.
'Aggiungi evento a calendario' consente di importare l'evento nel calendario di MS Outlook o, installando un' applicazione (ad es 'iCal Import/Export 2.1' per dispositivi android o 'Event scheduler free - ics file maker' per iPad iPhone), in quello del cellulare.
LAR

Laboratorio
Apistico
Regionale

Risultati del trattamento con Api - Bioxal su alveari reinfestati

3 novembre 2013 (vedi foto del fondo)
Conduzione dell'apiario:
  • n.2 trattamenti con Api - Bioxal nel periodo novembre 2012 - gennaio 2013.
  • 10 -12 aprile 2013: a tute le famiglie è stata tolta la regina su 2 favi di covata, i nuclei spostati in altro apiario
  • 2 - 5 maggio trattamento con Api-Bioxal a tuute le famiglie con regina 2013, alcune famiglie sono state riunite in quanto la regina non è risultata feconda (o mancanza della stessa)
  • 18 luglio inizio trattamento con APIVAR + Timoli (1 confezione di Apiguard + 1 confezione di Apilife Var).
  • 26 agosto: ulteriore tratamento con mezza confezione di Apilife Var.
  • a metà settembre le famigie sono mediamente su 7/8 favi di api.
  • 1 novembre 2013, su 42 famigle dodici sono colassate.
  • 1 novembre 2013: trattamento sgocciolato con Api-Bioxal
  • 2 novembre, alcune famiglie presentano cadute superiori ai 500 acari (vedi foto fatta nel tardo pomeriggio del 2 novembre, nonostante il buio si nota il fodo con tantissime varroe).
  • a settembre le famiglie sono state ristrette ed inoltre è stato effettuao un trattamento competo con APIHERB.
CONCLUSIONI: non esiste trattamento estivo risolutivo se successivamente si presentano fenomeni di reinfestazioe di tale entità. nelle vicinanze un'altro apicoltore ha effettuato il bocco di covata il 22 luglio con successivo trattamento con ossalico, il 2 novembre le famiglie non esistono più. per chi decide di fare il blocco di covata si consiglia, dopo il rattamento con ossalico, di continuare con dei timoli, per un periodo di almeno 15 gg. LA GESTIONE SUPERFICIALE DI ALCUNI APICOLTORI SOMARI COMPROMETTE IL LAVORO DEGLI APICOLTORI VIRTUOSI.
Loghi Sponsors

Monitoraggio dell´azione stimolante del prodotto commerciale Apiherb®

logo Chemicals Laif leggi

Monitoraggio Piano di lotta alla varroa

Situazione varroa Leggi

Risultati efficacia piano di monitoraggio 2011 scarica

Prova trattamenti alimentazione 2010 dati

Protocollo prove verifica efficacia trattamenti con Apiguard e Apistan
 “San Martino 2011”(Gorizia)
documento

in collaborazione con Sponsor

La corretta nutrizione degli alveari: effetti sulla produttività e sui trattamenti contro la varroa

Relazione del dott. PierAntonio Belletti - Lanciano (Chieti) - Domenica 23 febbraio invito

30a Mostra Concorso Mieli "Città di Sacile"

In occasione della 743a Sagra dei Osei®

Sacile - Giardino della Serenissima

scheda di iscrizione

Circolare n. 2 del 2016

Con la presente si invia la circolare N° 2/2016, chiedendo di prestare particolare attenzione alla distribuzione dei medicinali e all'anagrafe apistica. Si ricorda la festa dell' apicoltore del 26 giugno 2016.

Cordiali saluti.

Il consiglio direttivo.

Leggi circolare.
  • FESTA dell'APICOLTORE – domenica 26 giugno 2016
  • Primo bilancio sulla produzione di miele, situazione generale delle famiglie e considerazioni sullo stato sanitario
  • Nuovo sportello tecnico sulle agevolazioni previste dal Piano di Sviluppo Rurale della Regione Friuli Venezia Giulia (PSR).
  • QUOTA ASSOCIATIVA 2016
  • Consistenza alveari (IMPORTANTE)
  • Delega al Consorzio per operare in BDNA
  • Cartello obbligatorio BDNA (banca dati nazionale apistica)
  • PIANO di LOTTA alla VARROA 2016

Quota associativa 2016

La quota associativa è relativa all'anno 2016 e alla distribuzione dei medicinali per l'anno in corso.

Quota associativa: euro 50,00

Quota ad alveare: euro 2,5 comprensivo del trattamento base contro la varroa.

La quota associativa garantisce una copertura assicurativa verso terzi, l'assistenza tecnica e sanitaria operata dagli esperti apistici, la distribuzione del medicinale, la rivista e non da ultimo garantisce continuità nelle attività associative. è possibile scaricare tutta la modulistica direttamente dal nostro sito internet o compilarla direttamente presso la segreteria del Consorzio.

Il versamento può essere effettuato su conto corrente bancario intestato a :

Consorzio Obbligatorio fra gli Apicoltori della Provincia di Gorizia
Banca di Credito Cooperativo di Turriaco - Filiale di Ronchi dei Legionari
codice IBAN: IT02C0890364630000000301312

Per poter beneficiare della distribuzione dei medicinali si invitano i soci a saldare la quota entro il

FESTA dell'APICOLTORE


Quest'anno l'appuntamento per stare tutti insieme e trascorrere una giornata allegra è fissato per domenica 26 giugno presso l'agriturismo della Tenuta di Blasig, in via Roma 63, Ronchi dei Legionari

Programma:
  • Ore : per chi lo desidera appuntamento in Chiesa di SS Lorenzo, in via San Lorenzo 5 a Ronchi dei Legionari per la S. Messa in memoria dei nostri cari defunti.
  • Ore : ritrovo alla Tenuta Blasig per l'aperitivo
  • Ore : pranzo - antipasto, bis di primi, secondo, dolce, caffé e vino
  • Ore : lotteria con premi apistici e non solo….

L'importo per il pranzo completo è di 30 euro/persona, mentre i bimbi sotto i 10 anni non pagano e nei limiti verrà predisposto un menù ad hoc per loro.

La prenotazione va effettuata presso la segreteria del Consorzio, via mail consgoapi@gmail.com (nuovo indirizzo che sostituisce il precedente). o telefonando direttamente ai seguenti numeri:
Pietro Lombardo 3385285459
Silvano Ferfolja 3405672630
Andrea Chicco 3492895752

Nell'occasione verrà presentato l'importante seminario sull'Apiterapia in programma nel mese di ottobre – sede da definire

Cambio indirizzo posta elettronica del Consorzio

Comunichiamo che il nuovo indirizzo di email del consorzio è consgoapi@gmail.com

Le Api, sentinelle dell'ecosistema

Giardino Viatori Via Forte del Bosco,28 - Gorizia

Incontro aperto a tutti gli amanti della natura
con Alvise Riccato e Roberta Cumin
Consorzio apicoltori della Provincia di Gorizia

invito

Trattamenti fitosanitari: le api e la salvaguardia del territorio

Il convegno si svolgerà nella sala degli stemmi del palazzo municipale di Mel (BL) con inizio alle ore 18.00 di Sabato 14 Maggio.

Lo sviluppo dell'Agricoltura Sociale nella Regione FVG: risorse, vincoli, responsabilità

Venerdì 22 aprile 2016 ore 9.00

Sala Conferenze del MIB - School of Management

Largo Caduti di Nassiriya1, Trieste

Scarica il programma del convegno.

E' gradita la conferma della Vostra partecipazione compilando il seguente modulo.

APIMARCA Associazione Apicoltori - CONVEGNO REGIONALE

Domenica 03 aprile 2016 ore 9.00

AGRIMONT Via del Parco 3 Longarone (BL) Sala Convegni

  • APITURISMO
    Prof. Franz Sivic
    Presidente Apicoltori Sloveni
  • APITERAPIA
    Dr. Aristide Colonna
    Presidente Associazione Italiana Apiterapia
  • REDDITIVITA' DELL'ALVEARE
    Dr. Pierantonio Belletti
    Università degli Studi di Udine
    Presidente Consorzio Apicoltori Gorizia
programma

QUESTIONARIO COLOSS (PERDITA DELLE COLONIE)

Restituisca o spedisca questo questionario a: segreteria.sc3@izsvenezie.it // FAX 049 8084258 // Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie, V.le dell'Università 10, 35020 Legnaro (PD) // PRIMA del 15.06.2016

Come già fatto negli anni precedenti, si trasmette il questionario COLOSS allegato con preghiera di utilizzarlo sul territorio per raccogliere informazioni in merito alle perdite di colonie di api del 2015. Il questionario viene distribuito in tutti gli stati membri e anche in alcuni non membri.

Le informazioni raccolte da questo CRN per l'apicoltura saranno trasmesse in forma anonima, nel rispetto della normativa vigente sulla privacy, al coordinatore internazionale e saranno utilizzate, assieme a quelle provenienti dagli altri stati membri e non, per delineare l'andamento delle perdite di colonie di api nel 2015.

Si auspica la partecipazione in modo che anche l'Italia possa contribuire adeguatamente a questa raccolta dati.

Ringraziando per la collaborazione, porgo cordiali saluti.

Franco Mutinelli

Indagine COLOSS 2015/2016 (docx) | Indagine COLOSS 2015/2016 (pdf) | istruzioni

I grandi mieli incontrano i sapori del territorio

Venerdì 8 aprile 2016 ore 20.00

La Lokanda Devetak in collaborazione con il Consorzio Apicoltori della Provincia di Gorizia presenta "I grandi mieli incontrano i sapori del territorio"

Posti limitati.

Prenotazioni entro il 01 aprile 2016 direttamente alla Lokanda Devetak - 0481/882488

menù

16° CORSO DI APICOLTURA BASE (ANNO 2017)

VI INVITIAMO A SCARICARE E VISIONARE IL PROGRAMMA DEL CORSO 2016 CHE VERRA' RIPROPOSTO IN MODO SIMILE ANCHE NEL 2017. SE INTENDETE PARTECIPARVI VI PREGHIAMO ANCHE DI SCRIVERE UNA MAIL A consgoapi@gmail.com E DI COMPILARE E INVIARCI IL MODULO DI PREISCRIZIONE AL CORSO 2017 CON I VOSTRI DATI.

BANCA DATI NAZIONALE APISTICA

Dal 2015 è attiva la Banca Dati Nazionale Apistica. È fatto obbligo ad ogni apicoltore l'inserimento dei dati anagrafici e quelli relativi al proprio patrimonio apistico in banca dati.
  • Ogni apicoltore delegante deve allegare copia della carta di identità e codice fiscale;
  • dovranno essere fornite le coordinate geografiche (in formato 45.xxxxxx 13.xxxxxx) di tutti gli apiari (in questo caso per chi avesse difficoltà ad indicare questi dati è possibile rivolgersi alla segreteria del Consorzio)
  • ogni apicoltore può avere un solo delegato, e solo questo potrà inserire in BDA tutti i suoi apiari collocati su tutto il territorio nazionale;
  • l'iscrizione in BDA comporta – per i nuovi apicoltori e per chi non ne avesse ancora fatto richiesta all'ASL -l'assegnazione di un codice identificativo, univoco per tutto il territorio nazionale, che identifica l'apicoltore e l'intero suo allevamento, indipendentemente dalla collocazione dei suoi apiari;
  • gli apiari collocati sul territorio di competenza dell'ASL di Gorizia, di proprietà di apicoltori che non risiedono nella Provincia di Gorizia, che hanno delegato altro soggetto, da questo dovranno fare inserire i loro apiari nella BDA;
  • gli apicoltori con apiari posizionati in regioni diverse, o anche in area di diversa competenza ASL, gestiranno la loro posizione in BDA con un unico delegato.

Note: per gli apicoltori che non sono dotati di una casella di posta elettronica sarà possibile indicare l'indirizzo del Consorzio apicoltori (consgoapi@gmail.com) il Consorzio Apicoltori di Gorizia fornirà questo servizio gratuitamente a tutti i soci regolarmente iscritti.

Si chiede pertanto di compilare e firmare la delega copia ASL | copia Consorzio (in duplice copia, una per il consorzio, una per l'ASL di competenza; una terza copia verrà consegnata controfirmata dal consorzio all'apicoltore come previsto dalla norma) necessaria affinchè il Consorzio possa operare per conto dell'apicoltore in banca dati; senza questo documento NON sarà possibile, per il Consorzio, procedere a nessun inserimento/aggiornamento.

Questo servizio può essere svolto anche per conto di apicoltori non soci del Consorzio, in questo caso verrà stabilito un apposito tariffario.

Il Consiglio direttivo

Piano di monitoraggio

Visualizza dati stazioni
Dal 23 gennaio 2015 sono attive cinque stazioni monitoraggio in provincia di Gorizia. Entro breve ne verranno attivate altre. Questo consentirà di mettere a punto una rete per ottenere utili informazioni sulle importazioni di nettare, il consumo di scorte, sensibili variazioni nel numero di api, oltre che i dati ambientali. Vengono rilevati giornalmente peso alveari, temperatura e umidità relativa negli apiari di:
San Canzian d'Isonzo (località Villa Luisa)
San Pier d'Isonzo (località San Zanut)
Doberdò del Lago
Gorizia (località Piedimonte)
Dolegna del Collio

Tabella Apiario Obbligatoria

La tabella deve riportare i dati come nell'immagine facsimile allegata e inoltre:
  1. Il cartello identificativo deve avere le seguenti caratteristiche:
    • di materiale resistente agli agenti atmosferici e non deteriorabile nel tempo;
    • dimensioni minime equivalenti al formato A4;
    • colore del fondo bianco;
    • riportante la scritta "Anagrafe Apistica Nazionale – decreto ministeriale 4 dicembre 2009" e il codice identificativo univoco dell'Apicoltore;
    • caratteri della scritta di colore nero e di altezza minima centimetri quattro, stampati o scritti con inchiostro/vernice indelebile.
  2. Gli Apicoltori hanno l'obbligo di apporre il cartello identificativo in un luogo chiaramente visibile in prossimità di ogni apiario.
  3. I costi relativi all'acquisto e all'apposizione dei cartelli identificativi sono a carico del proprietario degli alveari.
Per ulteriori informazioni riguardo all'apertura/chiusura di nuovi apiari e movimentazioni , scrivere una mail a consgoapi@gmail.com oppure chiamare i numeri 349 2895752 (Andrea Chicco) o 393 3920963 (Cassandra Capochiani)
logo rivista Vita in campagna

Speciale abbonamento a Vita in Campagna per i soci del Consorzio di Gorizia

scopri l'offerta

Archivio notizie

Segnala un problema tecnico

Accesskey