Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori
della Provincia di Gorizia

Logo Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori della provinvia di Gorizia
Via Staranzano, 23
34077 Ronchi dei Legionari (GO)
C.F. 80000960312

Circolare n.03/2011 - Comunicazioni ai soci

Il ricordo di un nostro caro amico

 

Il giorno 25 agosto è prematuramente scomparso il nostro caro amico Renzo Obit.

Presidente della Casa dell’Ape e stato anche consigliere e vicepresidente del Consorzio Apicoltori.

Lo ricorderemo assieme a tutti i nostri cari che non ci sono più nella S.Messa domenica 25 settembre nella Chiesa dell’abbazia di Corno di Rosazzo.

 

“Nessuno muore sulla terra finché rimane nel cuore di chi resta”

 

 


Casella di testo: Festa dell’apicoltore   domenica 25 settembre   

 

Quest’anno l’appuntamento annuale con la festa dell’apicoltore si terrà nella cornice dell’Abbazia di Corno di  Rosazzo.

L’appuntamento è per le ore 10.30 nella chiesa dell’Abbazia con la S.Messa celebrata da don Franco Frilli.

Dopo la S.Messa  ci sarà la possibilità di visitare l’Abbazia ed il contesto che la circonda.

Alle 12.30 è previsto il pranzo presso la trattoria “Rosazzo” a 200 metri dall’Abbazia.

È un momento per stare tutti assieme e scambiarci impressioni e idee sull’annata apistica che sta volgendo al termine.

Oltre al buon cibo e al buon vino non mancheranno le sorprese…

Il costo del pranzo è di 20 euro da versare al il giorno stesso, per i bambini sino a 10 anni non viene richiesta alcuna quota di partecipazione.

Le prenotazioni vanno comunicate direttamente alla segreteria del Consorzio nelle giornate di apertura (anche via mail – consgoapi@libero.it) .

Per il pranzo accetteranno le prenotazioni sino ad esaurimento posti entro martedi 20 settembre.

Ci si può iscrivere telefonando anche ai seguenti numeri:

  • Chicco Andrea 349.2895752
  • PierAntonio Belletti 347.0320743

 

Casella di testo: Gita a Lazise suL Garda   Fiera del miele – sabato 1 ottobre 2011   

 

Ore 7.30 - Partenza dal parcheggio del Centro Commerciale “La Fortezza” di Gradisca d’Isonzo (lo stesso punto di incontro delle uscite pratiche in apiario del corso di apicoltura).

Rientro previsto ore 19.00.

Pranzo libero

Costo del pullman 18 €/partecipante.

 

Prenotazioni: entro martedi 27 settembre con le stesse modalità previste per la Festa dell’apicoltore, la quota verrà richiesta una volta saliti sul pullman.

 

 

Casella di testo: Corso apicoltura 2011  lezione in apiario sabato 8 ottobre   

 

Sabato 8 ottobre ore 9.30 a Raschiacco di Faedis nell’Apiario di Belletti (in via Curde 34) si terrà la lezione pratica: invernamento degli alveari, valutazione delle scorte, trattamenti in assenza di covata.

Vista l’importanza degli argomenti la partecipazione è aperta anche tutti i soci del Consorzio.

In caso di maltempo la lezione si terrà presso l’azienda Comaro a Cassacco.

Per i partecipanti al corso di apicoltura si informa che la lezione avente come tematica il fisco in apicoltura (come regolarizzare la posizione della propria realtà produttiva) si terrà nel mese di novembre, la data ed il luogo verranno di seguito comunicate.

 

 

Casella di testo: Situazione sanitaria delle famiglie di api 

 

Abbiamo ricevuto segnalazioni di alveari collassati ancor prima dell’inizio dei trattamenti causa varroa.

Anche nello stesso apiario abbiamo osservato una variabilità di caduta acari, famiglie con poche varroe e famiglie con più di 8000.

In questo momento si consiglia di verificare attentamente il nido e la covata ed iniziare il restringimento della famiglia diaframmandola piano piano da un lato ( si tolgono i favi senza api e si posizionano al di la del diaframma oppure si portano a casa stando ben attenti ad evitare l’attacco della larva della cera).

Entro metà ottobre deve essere terminato il restringimento e la famiglia deve avere sufficienti scorte per lo svernamento.

Contestualmente, verificate le scorte, se necessità intervenire con dell’alimento solido.

Chi invece inserisce dello sciroppo deve stare attento ad eventuali saccheggi, frequenti nel mese di settembre.

 

 

Casella di testo: Quota associativa 2011 

 

Di seguito gli importi previsti per l’anno 2011:

  • quota associativa: euro 50,00
  • quota ad alveare: euro 2,5 comprensivo del trattamento base contro la varroa

 

Le denuncie degli alveari devono pervenire entro il giorno 31 ottobre 2011 come previsto dall’art. 6 della L.R. n.6/2010, alla segreteria del Consorzio per la successiva trasmissione al servizio veterinario competente (SI RACCOMANDA PUNTUALITA’).

 

Casella di testo: MODULISTICA  -	Modulo Iscrizione al Consorzio in qualità di socio  -	Modulo Iscrizione al Consorzio in qualità di socio simpatizzante  -	Modulo Denuncia alveari  è possibile scaricarla direttamente dal nostro sito internet o compilarla  presso la segreteria del Consorzio.  La quota associativa garantisce una copertura assicurativa verso terzi, l’assistenza tecnica e sanitaria operata dagli esperti apistici, la distribuzione del medicinale.   

 

 


È possibile scaricare tutta la modulistica direttamente dal nostro sito internet o compilarla direttamente presso la segreteria del Consorzio.

 

Il versamento può essere effettuato anche su conto corrente postale n° 11978491 intestato a:

Consorzio Obbligatorio fra gli apicoltori della Provincia di Gorizia

Via Staranzano, 23

34077 - Ronchi dei Legionari

 

Il Consorzio ha riaperto, dopo la pausa estiva, con lo stesso orario:

Martedi dalle 15.30 alle 17.30

Sabato dalle 9.00 alle 12.00

 

Ronchi dei Legionari,  4 settembre 2011

Cordiali saluti

Il Presidente

Pier Antonio Belletti

 

 

 

Agenzia Sbaiz - Bee Insurance R.C. & Bee Insurance tutela legale

 

Ogni socio potrà aderire a questo piano assicurativo che integra la polizza di sola responsabilità civile inclusa nella quota associativa recandosi presso la segreteria del Consorzio e sottoscrivendo l’opzione a lui più congeniale.

 

Cogliamo l’occasione per presentare i primi prodotti assicurativi nati grazie alla collaborazione tra l’Agenzia Sbaiz e il Consorzio Obbligatorio fra gli Apicoltori della Provincia di Gorizia: “Bee Insurance R.C.” e “Bee Insurance Tutela Legale”.

 

Bee Insurance R.C. è la polizza di Responsabilità Civile che il Consorzio ha stipulato per l’anno 2011 quale copertura per i soci che interviene sul risarcimento danni verso terzi (persone ed animali) a seguito di punture di api. Massimali elevati e garanzie studiate per le esigenze dei soci del Consorzio, rendono Bee Insurance R.C. un prodotto “su misura” per l’apicoltore. Qualche esempio? E’ stato introdotto il danno causato dalla dimenticanza dell’affumicatore accesso laddove dovesse svilupparsi un incendio, così come sono stati inclusi i danni causati a terzi nel trasporto di alveari o da passaggio nelle adiacenze degli apiari. Particolare attenzione è stata data ai danni che possono avvenire in occasione delle sempre più frequenti visite didattiche includendo tra le garanzie una estensione dedicata. Inoltre, con questa polizza vengono coperti i danni provocati anche in caso di colpa grave (per esempio il mancato rispetto delle distanze dai confini).

 

Bee Insurance Tutela Legale è il prodotto assicurativo che copre tutti gli oneri relativi a spese legali in caso di controversie. Nato per completare al meglio la polizza di Responsabilità Civile, Bee Insurance Tutela Legale fornisce al socio del Consorzio una serie di garanzie aggiuntive uniche. Gli associati, infatti, possono scegliere la combinazione di garanzie e di massimali per comporre la copertura assicurativa che meglio si adatta alle proprie esigenze.

 

Formula

 

Massimale per evento

€ 2.000

Massimale per evento

€ 3.000

Massimale per evento

€ 5.000

A

Azioni di risarcimento danni in sede civile

€ 4 per socio

€ 5 per socio

€ 6 per socio

B

A + Difesa in sede penale per reati colposi

€ 6 per socio

€ 9 per socio

€ 12 per socio

C

A + B + Sicurezza alimentare

€ 7,50 per socio

€ 10 per socio

€ 13,50 per socio

D

A + B + C + Special Protection

€ 10 per socio

€ 12 per socio

€ 17,50 per socio

  • importi da versare al momento della sottoscrizione che sono stati ridotti del 50% (a carico del Consorzio)

Formula A = Azioni di risarcimento danni in sede civile

L’assicurazione vale per l’azione in sede civile (o la costituzione di parte civile in sede penale) per ottenere il risarcimento di danni a persone o a cose subiti per fatto illecito di terzi.

 

Formula B = Formula A + Difesa in sede penale per reati colposi

In aggiunta alle azioni in sede civile, l’assicurazione vale anche per la difesa in sede penale nei procedimenti per reati colposi.

 

Formula C = Formula A + Formula B + Sicurezza alimentare

Oltre alle garanzie previste dalle formule precedenti, la copertura è estesa alle vertenze originate da violazioni delle norme contenute nel D.Lgs. 193/70 (Sicurezza alimentare).

 

Formula D = Formula A + Formula B + Formula C + Special Protection

La formula completa che copre a 360 l’attività dell’apicoltore. Azioni di risarcimento danni in sede civile e penale per reati colposi; vertenze relative alla sicurezza alimentare (D.Lgs. 193/70); controversie relative alla sicurezza sul luogo di lavoro (D.Lgs. 81/08); contestazione di inosservanza delle norme di tutela dell’ambiente (D.Lgs 152/06) e della Privacy (D.Lgs. 196/03); difesa in sede penale nei procedimenti per responsabilità amministrativa (D.Lgs. 231/01).

 

Il 50% del premio annuo di Bee Insurance Tutela Legale viene coperto dal Consorzio e nella tabella sono indicati i premi netti riservati ai soci per le diverse formule.

 

Avvertenza: prima della sottoscrizione leggere il Fascicolo Informativo dei prodotti che compongono la soluzione Bee Insurance Tutela Legale, disponibile presso l’Agenzia Sbaiz e sul sito www.agenziasbaiz.it

img

Via Piave, 65/3

33033 Codroipo (UD)