Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori
della Provincia di Gorizia

Logo Consorzio obbligatorio fra gli apicoltori della provinvia di Gorizia
Via Staranzano, 23
34077 Ronchi dei Legionari (GO)
C.F. 80000960312

Circolare n.04/2011 - Comunicazioni ai soci

Le promesse non mantenute!

All’ultimo incontro per esperti apistici, tenutosi il 3 dicembre a pasian di prato mi sono permesso di puntualizzare alcuni aspetti.

L’anno scorso in questo periodo stavamo distribuendo l’Api – Bioxal gratuitamente a tutti i soci che ne avevano fatto richiesta. L’obiettivo era quello di facilitare l’apicoltore in quanto lo stesso rientrava in un programma di sperimentazione del prodotto e quindi non c’erano altre modalità per poter utilizzare legalmente l’ossalico (sono 20 anni che si utilizza questo prodotto e nonostante le numerose prove condotte da istituti di ricerca il ministero della sanità ha richiesto questa procedura).

Tutto questo è stato fatto per liberalizzare la vendita del prodotto.

A fine novembre 2011 questo non era ancora stato definito dal Ministero!

Prima promessa non mantenuta.

Nel febbraio 2010, ad un incontro con l’allora direttore regionale del servizio vetererinario – dott. Coassin – chiedemmo di introdurre l’utilizzo del Check Mite.

Non una nuova molecola ma un principio attivo già utilizzato in passato (Perizin) da inserire in un piano di lotta integrato e in rotazione.

A marzo 2011, di comune accordo con il nuovo responsabile del servizio veterinario – dott. Palei – fu inviata al Ministero della Sanità – una richiesta scritta per l’utilizzo nella nostra regione del Check Mite, il tutto corredato da risultati di campo che dimostravano la difficoltà nel controllare la varroa con gli attuali prodotti a disposizione.

La risposta del ministero si è fatta attendere ma poi è arrivata: “non si ravvisa la necessità di introduzione di un nuovo principio attivo (utilizzato l’anno scorso in slovenia e autorizzato in Spagna) in quanto non sono stati segnalati fenomeni di resistenza”

Seconda promessa non mantenuta!

Per ultimo la proroga fino al 30 giugno 2012del divieto dell’utilizzo di prodotti concianti contenenti le sostanze attive Clothianidin, Thiametoxam, Imidacloprid e Fiproni  (micidiali per api e insetti pronubi).

È  stato finanziato un progetto da 500 mila euro per dimostrare la pericolosità di questi insetticidi verso le api,  le prove sono schiaccianti e cosa hanno saputo fare, una ulteriore blocco temporaneo. Dai risultati sembrava logico che venissero banditi per sempre.

Terza promessa non mantenuta.

Ci si chiede quanto effettivamente contiamo per coloro che prendono queste decisioni.

Non  ci resta che aspettare pazientemente tempi migliori, come peraltro abbiamo sempre fatto.

 

Le promesse per il 2012

Vi riportiamo quanto approvato dal Parlamento Europeo in data 15/11/2011 (comunicazione ricevuta direttamente dal dott. Cirone, Presidente della FAI).

Risoluzione in materia di “Morìa delle api e azioni di salvaguardia che gli Stati membri sono chiamati ad attuare per preservare l’insostituibile servizio di impollinazione”. È necessario attuare:

•  regole per autorizzare i prodotti veterinari debbono essere rese più flessibili, incentivando lo sviluppo di nuovi sistemi di lotta all'acaro Varroa;

• sostenere programmi speciali di formazione indirizzati agli agricoltori per metterli a conoscenza degli effetti negativi che alcuni pesticidi hanno sulle api;

• promossi programmi di prevenzione e controllo delle malattie delle api indirizzati ad apicoltori e veterinari;

• servono ricerche obiettive sui possibili effetti negativi delle coltivazioni Ogm sulla salute delle api;

• va monitorata la situazione sanitaria e la produzione apistica dei Paesi terzi richiedendo gli stessi requisiti adottati dall’Unione Europea.

 

La nostra promessa

Semplicemente di attivarci ancor di più per rendere il Consorzio un punto di riferimento per tutti gli apicoltori

Molte cose sono state fatte in questo 2011 e molte sono ancora da fare.

Nel frattempo approfitto a nome di tutto il consiglio direttivo di porgere a voi e alle vostre famiglie l’augurio di un piacevole Natale e che il 2012 e che il 2012 porti a tutti noi maggiore serenità.

  

 

Corso di apicoltura 2011 (ultima lezione) – aperto a tutti i soci

 

Sabato 17 dicembre 2011
presso la sala riunioni dell’azienda Comaro a Cassaco – via della stazione 1 – alle ore 9.00

si terrà l’ultima lezione dal titolo:

  • L’azienda apistica : aspetti fiscali e tributari, le procedure per iniziare l’attività
dott. Renato Nicli Coldiretti Udine

A margine breve intervento sulle operazioni in apiario nei mese di gennaio e febbraio, prima della ripresa primaverile

Alla fine ci faremo gli auguri brindando tutti assieme e mettendo qualcosa in sotto i denti.

(sono ben accetti i dolci fatti in casa…come già successo l’ultima volta, un modo come un altro per testare la vostra abilità in previsione di un concorso a premi per il miglior dolce a base di miele che vorremmo programmare per il 2012).

 

Trattamento complementare in assenza di covata

Da circa metà novembre abbiamo riscontrato la completa assenza di covata, pertanto si consiglia di provvedere al trattamento con ossalico sgocciolato o sublimato.

Il prodotto autorizzato è l’api – boxal e va acquistato con ricetta medica (questo quanto previsto ad oggi).

Attenzione anche alle scorte, se necessario intervenire con l’inserimento di favi di miele precedentemente immagazzinati o con del candito.

Evitare in questo periodo somministrazioni liquide.

 

Corso Apicoltura 2012

Sul nostro sito troverete il programma del corso e tutte le modalità di iscrizione (www.mielisenzaconfini.it)

 

Quote associative anno 2011 e denuncia alveari

 

  • quota associativa: euro 50,00
  • quota ad alveare: euro 2,5 comprensivo dell’intero trattamento contro la varroa (da definire per l’anno 2012)

 

Si invitano i soci ritardatari a provvedere al pagamento delle quote per consentire il rinnovo degli abbonamenti e dell’assicurazione apiari nominativa.

 

Tutta la modulistica:

  • Modulo Iscrizione al Consorzio in qualità di socio
  • Modulo Iscrizione al Consorzio in qualità di socio simpatizzante
  • Modulo Denuncia alveari
  • Modulo di Iscrizione al 11° Corso di Apicoltura 2012

è possibile scaricarla direttamente dal nostro sito internet o compilarla direttamente presso la segreteria del Consorzio.

 

Il versamento della quota associativa può essere effettuato anche su conto corrente postale n° 11978491 intestato a (casuale: quota associativa 2011):

Consorzio Obbligatorio fra gli apicoltori della Provincia di Gorizia

Via Staranzano, 23

34077 - Ronchi dei Legionari

 

Martedi dalle 15.30 alle 17.30

Sabato dalle 9.00 alle 12.00

 

Aperto sino a sabato 17 dicembre 2011 compreso.

Il consorzio, dopo la pausa festiva  riapre il giorno sabato 21 gennaio 2012. 

 

Gita in Sicilia

Il consorzio sta organizzando grazie all’interessamento diretto del vicepresidente Pietro Lombardo una gita di 4 giorni in Sicilia per visitare alcune realtà apistiche locali.

Il costo previsto pernottamenti + viaggio aereo dovrebbe mantenersi al di sotto dei 400 euro a persona.

Il numero massimo è di 35 partecipanti.

Al momento apprtuno forniremo tutti i dettagli e le modalità di iscrizione.

 

Ronchi dei Legionari,  7 dicembre 2011

 

 

Il Presidente

Pier Antonio Belletti